Fashion Web Marketing

Archive for the ‘immagini’ Category

versace immagini web

Come sappiamo da tempo, il Web ormai si esprime sempre più per immagini. La sua evoluzione riguarda non tanto la presentazione dei contenuti testuali quanto quella delle immagini. Padrone e protagonsite assolute della nostra era multimediale, le immagini ci circodano: sono dappertutto, spesso sono l’unico modo (o comunque quello più rapido) per condividere quello che stiamo facendo o vedendo ai nostri contatti. Se il layout con cui sono presentate non cattura però i nostri sguardi, la missione è fallita.
Quali sono quindi i brand più meritevoli in questo ambito? Eccoli:

  • VERSACE: il nuovo sito presenta una navigazione a immagini molto simile a quella di Pinterest, con funzioni social comode e colori accesi ma non fastidiosi. Fornisce inoltre consigli personalizzati in base al “mood”. Un sito davvero “giovane” insomma. (Senza contare la portabilità..il sito infatti è ben visibile anche dai device portatili come smartphone, tablet etc.).
  • Boucheron: il brand di alta gioielleria francese Boucheron unisce, integrandoli perfettamente, contenuti testuali con video e immagini che l’utente può poi ritrovare sui vari social quali Instagram, Twitter, Facebook e Pinterest. In basso a sinistra, cliccando sul simbolino del fumetto, si accede ad una chat integrata per chiedere informazioni al servizio clienti in via più diretta. Purtroppo non è ancora possibile acquistare online. Il lazy loading di html5 rende comunque la navigazione molto più leggera e dinamica.
  • Van Cleef & Arpels: ecco un’altra marca di alta gioielleria che si sta buttando sul web visuale. Notevole il tour virtuale del negozio in cui vediamo anche gli artigiani all’opera durante la crazione dei gioielli (sembra quasi in tempo reale.. lo è??). Anche qui, come negli altri siti, gli elementi multimediali hanno la meglio sul testo, che compare solo una volta posizionato il mouse sulle singole immagini. Il testo in overlay è infatti una caratteristica sempre più comune dei nuovi siti in html5 che esaltano l’aspetto visuale. Notevole anche la presentazione dei prodotti tramite Tumblr (niente Pinterest per questa volta) e la collaborazione con James Bortfotografo/blogger francese.

(Fonte: www.womarketing.netsons.org)

Una special mention va però anche al nuovo feed del sito eBay, sempre più gradevole esteticamente e sempre più simile a .. Pinterest (strano eh?). Anche l ‘usabilità è sicuramente migliorata, dal momento che il feed auto-apprende, consigliandoci oggetti a partire dalle nostre ricerche precedenti! Meglio di così, cosa volete? Forse una Carla Gozzi virtuale che si dedichi solo a voi dentro ai siti di e-shopping? Magari! Arriveremo presto anche a quello secondo me.

eBay - My Feed pinterest

Immagine
Vi ricordate quanto abbiamo parlato di Pinterest e del micro-photo-blogging? No? Beh, Pinterest è uno dei social network più in voga tra quelli che hanno come scopo la condivisione e ri-condivisione di contenuti, in particolare foto e video… una sorta di Instagram che non nasce per Mobile bensì per Web.. si avvicina molto anche a Twitter, proprio per l’attenzione posta sul “re-pin” che corrisponde ad un “reTweet”.  Lo scopo è quindi quello di “far girare” le immagini che gli utenti ritengono interessanti tra quelle scovate sul Web.

Ultimamente se ne sta parlando sempre di più: le pageview mensili della piattaforma hanno raggiunto il milardo e crescono del 50% ogni mese.
Inutile dire che per i brand del settore Fashion può essere un mezzo utilissimo per promuovere i propri prodotti e farli conoscere agli utenti che a loro volta potranno ri-pubblicarli.

Tra i tanti brand che stanno già sfruttando Pinterest, nel settore MODA, troviamo:

I brand su Pinterest possono condividere sia i propri prodotti sia quelli che reputano interessanti su altri siti del settore, per evitare di sfruttare la piattaforma con un approccio troppo “commerciale”.

Pinterest è inoltre utile anche dal punto di vista SEO: i link di provenienza delle foto re-pinnate, che compaiono sopra di esse, hanno infatti un valore SEO (a differenza di quelli delle grandi piattaforme come Wikipedia o Facebook che contengono il “no-follow” per evitare fenomeni di spam).
Aggiungere alla foto una descrizione ricca di parole chiave legate al proprio sito è un’altra delle best practices SEO da tenere in mente su Pinterest.
Anche lanciare contest tramite Pinterest è un ottimo modo per pubblicizzare il proprio marchio: il brand Land’s End Canvas (http://pinterest.com/landsendcanvas/) ha lanciato un contest in Dicembre, “Pin It To Win It”tramite il quale gli utenti potevano ricevere una Gift Card Natalizia da 250$ semplicemente re-Pinnando i capi del brand sul proprio profilo Pinterest.

Esiste ovviamente anche una versione App per iPhone di Pinterest.

Rimandiamo ai seguenti link per maggiori dettagli:


Eugi’s Tweets:

agosto: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

i Like…



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: