Fashion Web Marketing

Posts Tagged ‘crowdsourcing

virtual changing room

Vorrei condividere con voi il contenuto di questo articolo di TheNextWeb che elenca i nuovi trend per il mondo del fashion..ve li riassumo:

1) Reinvenzione dei Runway Show:

  •  backstage “aperti” per daer la possibilità di condividere i nuovi look in anteprima sui social. – in prima fila non ci sono più solo gli editor e i VIP: troviamo ora anche gli influencer Social più noti (o vincitori di challenge particolari).
  • sfilate più “cinematiche” , che uniscono modelle/i veri a ologrammi o proiezioni.
  • possibilità di acquistare direttamente dalle sfilate tramite app apposite.

2) Crowdsourcing:

  • crowdsourcing per la creazione o la scelta di prodotti da inserire sullo store online. I clienti diventano designer o buyer (Threadless, Polyvore, Modcloth, Moxsie)
  • Store online personalizzati e curati da team specializzati, blogger, vip o dalla stessa community.

3) Online + Offline:

4) Acquistare da qualsiasi luogo

5) Tablets e Mobile

per ricerca negozi, acquisti online, sharing sui social (Sephora si è guadagnata il primo posto nella classifica di Brand per il Mobile IQ http://www.l2thinktank.com/research/mobile-iq-2012/ )

6) Video:


Ecco un ottimo esempio di democratizzazione del mondo della moda:
come anticipato dall’articolo postato mesi fa da ReadWriteWeb riguardo al crowdsourcing nel mondo dell’Haute Couture, 
assistiamo ora al lancio del sito vero e proprio di Fashion Stake:
http://www.fashionstake.com/
La piattaforma, oltre allo showroom virtuale che permette di visualizzare i capi, prevede il supporto finanziario “dal basso” (ovvero dagli utenti del sito) delle collezioni proposte dai designer emergenti.
Il livello di “supporto” (Buyer, Funder o VIP) potrà essere scelto dall’utente, ma in ogni caso questi avrà la possibilità di pre-ordinare i capi online ad un prezzo scontato. 
Per alcune collezioni, i supporters “VIP” riceveranno in più un invito alla New York Fashion Week e la possibilità di usufruire di diversi privilegi.
La carta di credito verrà inoltre accreditata solo nel momento in cui il numero target di “supporters” verrà raggiunto. 
Ma ci pensate? Io, appassionata di moda (mettiamo il caso…) ho ora la possibilità NON SOLO di giudicare o dare un voto ad una collezione nuova, ma anche quella di dare un mio personale supporto al lancio sul mercato di questa stessa collezione aiutando un giovane designer che non avrebbe altri mezzi per fare strada in un modo sicuramente difficile da penetrare e pieno di “barriere all’entrata”.
Se poi, in cambio di una quota neanche esagerata di $$, ho anche la possibilità di partecipare alla settimana della moda a N.Y.. beh… mi ci tuffo!!
Lunga vita al crowdsourcing!


Eugi’s Tweets:

agosto: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

i Like…



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: