Fashion Web Marketing

Archive for dicembre 2010

Polyvore (il social network in cui gli utenti propongono i loro “virtual outfits” combinando capi di diversi brand prelevati da diversi online shops, andando a creare una sorta di collage) ha annunciato che oggi pomeriggio lancerà, in versione beta, lo strumento Style Analytics.

Questo strumento tenterà di trasformare la progettazione, il merchandising e il marketing del settore abbigliamento da qualcosa di arbitrario a qualcosa di più “democratico” e data-driven.

Per fare ciò, verranno collezionati dati a partire dalle creazioni degli utenti stessi (user-generated data).

I brand avranno quindi ora a disposizione uno strumento (gratuito) per migliorare i loro processi decisionali andando a scoprire, ad esempio, a quali altri marchi vengono abbinati i propri capi.

Polyvore ha sede in California, Mountain-View: i suoi 2 milioni di utenti registrati producono ogni mese un milione di collage che generano 140 milioni circa di pagine viste.

(Fonte: emoney.allthingsd.com)

moxsie store online
La strategia di avertising che Moxsie – uno store online di oggetti di design, vestiti, scarpe e accessori di ogni tipo (“indipendent fashion”, la definiscono loro), sta adottando su Twitter prevede Promoted Trends e promoted Account.
Questi compariranno tra i suggerimenti di quegli utenti che avranno già, nella lista di utenti che seguono, profili analoghi o correlati a quello sponsorizzato.

Ecco come funziona la sponsorizzazione degli utenti su Twitter (link).
Inoltre, lo store comunica ogni giorno tramite Twitter occasioni e prezzi speciali di cui i followers potranno usufruire per gli acquisti sul sito.

A supporto di ciò, segnalo anche questo articolo (link) che analizza lo stato di utilizzo di Twitter come mezzo per l’advertising. Per ora uno stato acerbo, dal momento che AdWords e Facebook sono ancora in testa e i brand sono ancora titubanti e attendono risultati concreti.
I risultati stanno però arrivando, lo dimostra ad esempio il fatto che la popolarità di un argomento su Twitter può incrementare, grazie ad un promoted Trend, dalle 3 alle 6 volte e che gli Advertiser che hanno già sperimentato questo format l’hanno poi riutilizzato.

Un’altra interessante iniziativa di Moxsie è stata quella di invitare i followers a inviare pareri riguardo alle creazioni dei designer attraverso l’hashtag #BuyerChat su Twitter.  I followers diventano in questo modo anche un pò “Buyers” approvando o meno i prodotti proposti dallo store, e guadagnano sconti e vantaggi esclusivi (tra cui Facebook badges).

Fonte: http://thenextweb.com/

Banner GAP social

 

I banner ultimamente non sono più semplici immagini cliccabili: integrano sempre più spesso altri elementi multimediali, collegamenti con diversi canali appartenenti allo stesso brand, elementi interattivi e personalizzati a seconda dei gusti dell’utente etc…

GAP, a questo proposito, ha recentemente prodotto dei banner (visibili qualche volta, a rotazione, su mashable.com/social-media) in cui si possono visualizzare diversi capi dell’ultima collezione e che contengono, oltre al link allo store ufficiale, un collegamento al profilo del brand su Foursquare che permette, se cliccato, di ricevere uno sconto del 30% sui capi contenuti nel banner e di devolvere in beneficenza una parte del ricavato.

Questo tipo di advertisement, quindi, unisce in un solo banner due canali differenti per interagire con il brand, dimostrando agli utenti la propria “eticità”.

 

french_connection_youTUBE

Ultimamente YouTube offre ai brand la possibilità di personalizzare nei dettagli le homepage dei loro canali.

Eccone quindi uno particolarmente interessante: il canale YouTube del brand FrenchConnection. (brand che, tra l’altro, ho avuto modo di finanziare ampiamente -ma con piacere- ad un SAMPLE SALE organizzato a Londra, recentemente)

La homepage del canale è altamente customizzata: i video sono categorizzati e divisi in tre schede: “Youtique”, che contiene video con suggerimenti su cosa (e come) indossare per particolari occasioni o eventi e due schede relative alle collezioni “Spring/Summer” e “Autumn/Winter” dell’anno corrente.

Tramite il menù “Show me more”, poi, si accede invece alle diverse sezioni del sito/shop online ufficiale del brand.
In più, sono presenti i collegamenti ai profili Twitter e Facebook, alla newsletter e al blog ufficiale (tutti differenziati per Man/Woman).

In questo modo l’utente non si troverà davanti ad un “cassettone” pieno di video buttati dentro alla rinfusa, anzi: gli sembrerà di trovarsi di fronte ad una vera e propria vetrina interattiva, dentro la quale visualizzare, ad ogni click, una descrizione e una preview dei capi della collezione prescelta.

Enjoy then!!


Eugi’s Tweets:

dicembre: 2010
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

i Like…



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: